GAL Innova Plus. Intervento 4 – I Cammini del Molise Frentano. Finanziamento a fondo perduto una tantum per la creazione di micro e piccole imprese che offrono servizi innovativi di marketing e del

GAL Innova Plus. Intervento 4 – I Cammini del Molise Frentano. Finanziamento a fondo perduto una tantum per la creazione di micro e piccole imprese che offrono servizi innovativi di marketing e del

16 aprile 2021

 

L’intervento è finalizzato alla creazione di nuove imprese (piccole e micro-imprese) che offrono servizi innovativi di marketing e del turismo (attività extra-agricole) realizzate da agricoltori, coadiuvanti familiari di agricoltori, titolari di microimprese o piccole imprese o ancora da persone fisiche delle aree rurali. L’obiettivo, oltre a quello di integrare i fattori di attrattiva materiali con i servizi offerti dalle imprese,  è anche quello di aumentare le opportunità di lavoro.  

Ambito territoriale di intervento

Il territorio eleggibile del bando comprende i seguenti Comuni: Acquaviva Collecroce, Bonefro, Campomarino, Casacalenda, Colletorto, Guglionesi, Larino, Lupara, Mafalda, Montecilfone, Montelongo, Montemitro, Montenero di Bisaccia, Montorio nei Frentani, Palata, Petacciato, Portocannone, Ripabottoni, Rotello, San Felice del Molise, San Giacomo degli Schiavoni, San Giuliano di Puglia, San Martino in Pensilis, Santa Croce di Magliano, Tavenna, Termoli, Ururi. 

I Comuni classificati come svantaggiati sono i seguenti:


a) Comuni montani totalmente delimitati: Mafalda, Montemitro, Ripabottoni, San Felice del Molise;

b) Comuni svantaggiati totalmente delimitati: Casacalenda, Lupara; c) Comuni svantaggiati parzialmente delimitati: Acquaviva Collecroce, Bonefro, Colletorto, Montelongo, Montenero di Bisaccia, Montorio nei Frentani, Palata, San Giuliano di Puglia, Tavenna.

Soggetti beneficiari

I beneficiari del sostegno di cui al presente bando sono:

 

1. imprese agricole esistenti, con sede legale e operativa nei Comuni di cui sopra, che intendono attivare un nuovo ramo di impresa riferito ad attività extra-agricole relative a marketing e servizi turistici. Tali imprese devono essere piccole o microimprese;

2. persone fisiche residenti nei Comuni di cui sopra, che intendono avviare nuove piccole o microimprese, nell’ambito di attività turistiche.

Tipologia di interventi ammissibili

Gli interventi ammissibili fanno riferimento ai servizi di marketing e per il turismo. A titolo esemplificativo e non esaustivo le attività/servizi implementabili sono le/i seguenti:

 

1. organizzazione di “laboratori del gusto” e “laboratori dell’artigianato” destinati ai visitatori/turisti;

2. organizzazione di visite guidate presso siti storico-culturali e/o laboratori aziendali dimostrativi di trasformazione agroalimentare, destinate a visitatori/turisti;

3. realizzazione di punti di informazione aziendali e accoglienza turistica;

4. visite guidate 2.0, ovvero creazione di itinerari interattivi basati sulla “realtà aumentata”;

5. visite guidate per i non vedenti o ipovedenti attraverso la riproduzione di modelli interattivi in 3D di edifici storici, opere d’arte;

6. siti web per la promozione dei servizi offerti;

7. organizzazione di visite a cavallo.

 

Con riferimento alle spese ammissibili si precisa che l’aiuto previsto non è direttamente collegato alle operazioni o investimenti che il beneficiario deve realizzare, ma è concesso in modo forfettario quale aiuto allo start-up ed è legato alla corretta attuazione del piano aziendale.

Entità e forma dell'agevolazione

Le risorse finanziarie messe a bando per l’attuazione dell’Intervento 4 di cui al presente bando ammontano a € 650.000,00.

L’aiuto è concesso come importo forfettario diversificato rispetto alle diverse condizioni territoriali, soprattutto socio-economiche, come di seguito indicato:

 

1. € 30.000,00 nel caso l’impresa sia localizzata in zone svantaggiate, dove le condizioni di vita richiedono risorse economiche più ridotte;

2. € 40.000,00 nel caso l’impresa sia localizzata nelle altre zone D, dove le condizioni di vita richiedono risorse economiche maggiori rispetto alle zone svantaggiate.

Il sostegno sarà erogato come contributo forfettario in conto capitale, sia per l’avvio di una nuova impresa, sia per l’avvio di un nuovo ramo di impresa. 

Scadenza

La domanda può essere presentata a partire dal 30 aprile 2021 e fino al 15 giugno 2021.

TOP