PSR 2014/2020. Misura 10.1.1. Finanziamento a fondo perduto per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e dei fertilizzanti. Annualità 2021.

PSR 2014/2020. Misura 10.1.1. Finanziamento a fondo perduto per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e dei fertilizzanti. Annualità 2021.

07 aprile 2021

 

La sottomisura incentiva un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e dei fertilizzanti attraverso il rispetto dei Disciplinari di Produzione Integrata che favoriscono la riduzione di tali prodotti contribuendo in modo significativo alla conservazione della biodiversità e al miglioramento della risorsa idrica.

Soggetti beneficiari

Agricoltori singoli o associati.


Possono aderire all’operazione le imprese agricole socie di Organizzazione Produttori ortofrutticole (OP) che non abbiano attivato la Produzione integrata nei propri Programmi operativi annuali (PO). Qualora un’impresa agricola sia iscritta ad una OP può aderire alla presente operazione limitatamente alle colture per le quali l’OP non ha attivato la produzione integrata nei propri programmi operativi.

 

  • I richiedenti devono essere iscritti alla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura (C.C.I.A.A.) con codice Ateco agricolo e possedere una partita IVA con codice di attività agricola;
  • la superficie agricola oggetto di impegno deve essere localizzata all’interno del territorio della Regione Basilicata;
  • l’agricoltore deve disporre di un fascicolo aziendale aggiornato, contenente, tra gli altri, i titoli di conduzione, della superficie aziendale, validi per tutta la durata dell’impegno e previsti in materia di tenuta del fascicolo aziendale;
  • in presenza di contratti di affitto con scadenza durante il periodo d’impegno quinquennale, i richiedenti sono tenuti a rinnovarli con decorrenza dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente e registrarli ed acquisirli al fascicolo aziendale;
  • l’agricoltore ha l’obbligo di adesione al Sistema Nazionale di Qualità di Produzione Integrata (SQNPI) con assoggettamento al sistema di controlli eseguiti da un organismo di parte terza;
  • la Superficie minima ammessa a pagamento deve essere pari ad 1 ettaro, eccetto per le colture ortive per le quali il limite minimo è di mezzo ettaro;
  • sono ammesse a beneficiare dell’azione solo le colture presenti nei disciplinari di produzione integrata approvati dalla Regione Basilicata, e di seguito riportate:
    1. Specie Frutticole: actinidia, agrumi, albicocco, castagno da frutto, ciliegio, fico, fragola, mandorlo, melo, noce da frutto, olivo, pero, pesco, susino, vite da tavola, vite da vino.
    2. Specie Orticole: anguria, asparago, carciofo, cavoli (cavolfiore, cavolo broccolo, cavolo verza, cavolo cappuccio, cavolo rapa, cavolo cinese e cima di rapa), fagiolo, finocchio, insalate (cicoria, indivia riccia, indivia scarola, lattuga, radicchio), melanzana, melone, peperone, pisello, pomodoro, prezzemolo, rucola, sedano, spinacio, zucchino.
    3. Coltivazioni erbacee: avena, farro e triticale, barbabietola da zucchero, cece, colza, fava e favino, frumento duro, frumento tenero e orzo, girasole, mais, sorgo, erbai annuali


Entità e forma dell'agevolazione

Dotazione finanziaria: € 2.687.400,00.


L’aiuto è corrisposto sulla base degli ettari di SAU oggetto di impegno e delle colture praticate secondo il seguente riparto:

Colture €/ha/anno
Cereali 178
Leguminose da granella 163
Foraggere avvicendate 114
Vite da vino 411
Olivo 333
Fruttiferi e agrumi 487
Ortive pieno campo 439


Scadenza

17 maggio 2021

TOP