L.R. 5/2012. Misura 10. Finanziamento a fondo perduto destinato ai gestori di impianti natatori per promuovere e sostenere la ripresa delle attività delle organizzazioni sportive.

L.R. 5/2012. Misura 10. Finanziamento a fondo perduto destinato ai gestori di impianti natatori per promuovere e sostenere la ripresa delle attività delle organizzazioni sportive.

07 aprile 2021

 

La Regione Marche con la presente azione ha voluto mettere a disposizione risorse a favore del mondo sportivo per sostenere la ripresa delle attività sportive a seguito delle criticità determinate dall’emergenza COVID-19. In particolare, con la presente Misura si intende favorire la ripresa delle attività presso gli impianti natatori ad uso pubblico, che abbiano almeno uno dei due lati uguale o superiore a 25 metri lineari.

Soggetti beneficiari

I destinatari dell'intervento sono:

 

- Enti pubblici che gestiscono direttamente impianti natatori di proprietà collocati nel territorio della Regione Marche e che abbiano almeno uno dei due lati uguale o superiore a 25 metri lineari;

- Organizzazioni sportive affiliate CONI/CIP gestori di piscine ad uso pubblico collocate nel territorio della Regione Marche e che abbiano almeno uno dei due lati uguale o superiore a 25 metri lineari;

- Soggetti gestori privati non affiliati CONI/CIP gestori di piscine ad uso pubblico, collocate nel territorio della Regione Marche e che abbiano almeno uno dei due lati uguale o superiore a 25 metri lineari, il cui orario di utilizzo della vasca è determinato per più del 50% da rapporti con organizzazioni sportive affiliate CONI/CIP.

Entità e forma dell'agevolazione

Importo stanziato: € 250.000,00.

Il contributo sarà ripartito in base ai metri quadri di superficie di acqua presente nelle sole piscine aventi almeno uno dei due lati uguale o superiore ai 25 metri lineari, sulla scorta di quanto certificato dalla Federazione competente o EPS di livello regionale. Nel caso in cui la piscina, alla data del 22/03/2021 risulti chiusa verrà assegnata una quota base; nel caso in cui alla stessa data la piscina risulti aperta in applicazione delle disposizioni nazionali approvate con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, verrà riconosciuta una quota aggiuntiva del 500%.

Scadenza

Presentazione domande: entro le ore 12.00 di venerdì 30 aprile 2021.

TOP