L.R. 35/2019. Finanziamento a fondo perduto fino al 60% per la realizzazione di attività promozionali, comunicative, informative e di animazione turistica dei percorsi cicloturistici e degli itinerar

L.R. 35/2019. Finanziamento a fondo perduto fino al 60% per la realizzazione di attività promozionali, comunicative, informative e di animazione turistica dei percorsi cicloturistici e degli itinerar

02 aprile 2021

 

Con il presente bando si provvede all’assegnazione di contributi regionali, a favore dei soggetti gestori dei percorsi cicloturistici e degli itinerari ciclistici delle Grandi salite del Veneto al fine di migliorare la conoscibilità e l’accessibilità dei percorsi, la valorizzazione culturale e del patrimonio ambientale.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda di contributo:

 

  • enti locali, enti gestori delle aree naturali protette regionali o nazionali, associazioni pro loco, gruppi di azione locale istituiti ai sensi della vigente normativa dell'Unione europea;
  • Enti gestori delle aree naturali protette regionali o nazionali
  • GAL: Gruppi di Azione Locale
  • consorzi di gestione dei percorsi cicloturistici, costituiti su base volontaria 

Tipologia di interventi ammissibili

Sono finanziabili progetti per la realizzazione di attività di promozione, comunicazione, informazione e animazione turistica dei percorsi cicloturistici e ciclistici del Veneto e nello specifico:

A) Promozione, comunicazione e informazione dell’offerta turistica eco-sostenibile, del cicloturismo nel rispetto dell’ambiente e del paesaggio rurale del territorio regionale:

 

• realizzazione Concept dei percorsi da sostenere con eventi di valorizzazione degli aspetti ambientali;

• partecipazione a Fiere ed eventi anche in modalità web;

• produzione di materiale promozionale;

• evidenziazione della promozione attraverso un Piano media;

• evidenziazione della promozione attraverso i Social network e l’utilizzo influencers internazionali.

 

B) Animazione turistica:

 

• Organizzazione, partecipazione ad eventi sul percorso;

• organizzazione di Educational Tour e press trip;

• Pannelli rappresentativi del percorso, realtà aumentata (implementazione contenuti informativi e segnaletica turistica interattiva sul percorso e sulle opportunità del territorio).

 

Le spese devono rientrare nelle seguenti tipologie:

 

• spese per seminari, manifestazioni ed eventi;
• affitto ed eventuale allestimento (anche tecnologico) degli spazi necessari alla realizzazione delle iniziative previste;
• interpretariato, guida turistica, servizi audio-video, assistenza tecnica;
• costi di ospitalità per operatori e altre figure professionali attinenti al progetto delle quali venga specificato ruolo o nome sulla fattura.
• acquisizione spazi fieristici e/o espositivi;
• trasporto materiale promozionale;
• materiale promozionale su supporto cartaceo (opuscoli, cataloghi, piantine, manifesti, cartelle stampa) e/o informatizzato (cd, dvd, video, chiavette USB);
• impostazione grafica, elaborazione e traduzione testi;
• realizzazione gadgets e materiale pubblicitario. Tutto il materiale promozionale realizzato deve riportare il logo della Regione del Veneto, il marchio turistico “Veneto The Land of Venice”, declinato di volta in volta nella lingua utilizzata, come indicato nel “Manuale d’uso del marchio turistico regionale” nonché la dicitura «Iniziativa
realizzata nell'ambito della promozione e valorizzazione del “Venice bike sistem”; 
• spese per publiredazionali;
• spese per creazione di video e spot pubblicitari, compresi i banner per siti web;
• acquisto e manutenzione software per sistemi di commercializzazione on-line;
• acquisto spazi pubblicitari su media e social network;
• spese per consulenze nel limite del 15% dell’intera spesa ammissibile.

 

Per quanto riguarda l’acquisto di spazi pubblicitari su media e social network, viene richiesto di indicare nella domanda di contributo sia la scelta dei media (specificando spazi Radio, TV, Stampa, Internet, Affissioni) sia l’individuazione delle emittenti/testate scelte con associati i relativi importi depurati da spese di mera realizzazione e implementazione, nel rispetto delle regole. 

Entità e forma dell'agevolazione

La dotazione finanziaria è di euro 180.000,00.

Considerata la ridotta disponibilità dei soggetti gestori per il sostegno di questi beni di carattere pubblico, il contributo concedibile sarà al massimo il 50% della spesa massima ammissibile, pari a euro 40.000,00 di contributo, qualora il richiedente sia uno o più soggetti associati (ATS), convenzionati, consorziati, Unioni di Comuni o Unioni Montane per la gestione di 1 (uno) solo percorso ciclabile.

Il contributo concedibile sarà al massimo il 60% della spesa massima ammissibile, pari ad euro 60.000,00 di contributo, qualora il richiedente sia capofila di ATS, capofila di soggetti convenzionati, consorziati, Unioni di Comuni o Unioni Montane, gestori di 2 (due) o più percorsi ciclabili tra loro collegati e l’intervento finanziato interessi i percorsi complessivamente.

Non sono finanziabili progetti la cui spesa ammissibile sia inferiore a 20.000,00 euro; ulteriormente non sono rendicontabili progetti la cui spesa sostenuta sia inferiore a 20.000,00 euro.

Scadenza

01/07/2021

TOP