L.R. 22/2020. Finanziamento a fondo perduto per sostenere la filiera sarda del cavallo da corsa e sportivo.

L.R. 22/2020. Finanziamento a fondo perduto per sostenere la filiera sarda del cavallo da corsa e sportivo.

27 novembre 2020

 

Le misure previste hanno lo scopo di consentire agli stessi operatori la prosecuzione delle attività di training e di progressione sportiva dei propri cavalli finalizzate alle competizioni e a sostenere in emergenza le criticità evidenziate nella filiera sarda del cavallo sportivo e da corsa.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare dell’indennità persone fisiche o imprese:

a) proprietari o detentori, residenti in Sardegna, di cavalli da corsa presenti presso ippodromi e centri privati di allenamento.

b) proprietari o detentori, residenti in Sardegna, di cavalli sportivi in attività presso circoli ippici ed associazioni sportive dilettantistiche affiliate alla FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) o ad enti di promozione sportiva, comunque, riconosciuti dal CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano).

c) allevatori/proprietari, residenti in Sardegna, di puledri di 2 e 3 anni in preparazione per le manifestazioni allevatoriali organizzate dal Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAAF) e dall'AGRIS Sardegna, presso circoli ippici ed associazioni sportive dilettantistiche come sopra riconosciute, nonché presso allevamenti purché in possesso di codice aziendale dell’impianto e di registro di carico e scarico regolarmente aggiornato, e che vengano dichiarati in preparazione per le manifestazioni allevatoriali programmate dal MIPAAF e dall'AGRIS Sardegna per l’anno 2020. 

d) circoli ippici, associazioni sportive dilettantistiche affiliate alla FISE o ad altri enti di promozione sportiva comunque riconosciuti dal CONI ubicati nel territorio della Regione Sardegna.

Tipologia di interventi ammissibili

Rappresentano requisiti di ammissibilità:

● esistenza in vita degli equidi nei periodi oggetto di indennità;

● iscrizione dell’equide alla Banca Dati Nazionale;

● iscrizione degli equidi, anche non continuativa, in data ricompresa tra il 1°marzo e il 30 aprile 2020, nei registri di stalla intestati ad aziende e/o strutture ubicate in Sardegna;

● puledri in preparazione per le manifestazioni allevatoriali.

 

Per ogni cavallo o puledro regolarmente registrato l'aiuto può essere richiesto una sola volta.

Entità e forma dell'agevolazione

Per i proprietari o detentori di cavalli da corsa presso ippodromi è possibile ottenere fino a euro 480 per ogni cavallo rispettivamente per le mensilità di marzo e aprile 2020;

Per i prorietari o detentori di cavalli da corsa presso circoli ippici è possibile ottenere fino a euro 340 per ogni cavallo rispettivamente per le mensilità di marzo e aprile 2020;

Per gli allevatori/proprietari è possibile ottenere fino a euro 240 per ogni cavallo rispettivamente per le mensilità di marzo e aprile 2020;

Ai circoli ippici, associazioni sportive dilettantistiche affiliate alla FISE o ad altri enti di promozione sportiva comunque riconosciuti dal CONI ubicati nel territorio della Regione Sardegna è riconosciuta una tantum una indennità massima di euro 3.000 per l'anno 2020.

Scadenza

Le domande potranno essere presentate dalle ore 12.00 del 01.12.2020 e fino alle ore 20.00 del 31.12.2020.

TOP